Mappa del sito | Museo aviazione

LE AREE DEL PARCO TEMATICO DELL'AVIAZIONE


eventi&promozioni

Sulle Ali della Storia

Visualizza la Rivista

Leggi tutto...

Chi siamo

Il Museo dell’aviazione di Rimini
diventa “NO PROFIT”

Con grande soddisfazione annunciamo che la Direzione del Museo ha deliberato la variazione di alcuni articoli del proprio Statuto. Tralasciando le modifiche riguardanti le funzioni interne ed alcuni altri miglioramenti operativi, riportiamo interamente l’articolo 8.2 dedicato più propriamente alla conversione:

8.2

Il “Museo dell’Aviazione – S.r.l.” di Rimini, già riconosciuto dalla Provincia di Rimini, è registrato presso la Camera di Commercio di Rimini, non ha finalità lucrative e tutti gli eventuali profitti saranno

esclusivamente reimpiegati nell’attività sociale

così come anche richiesto dalla Legge Regionale Emilia Romagna n° 18 del 24 Marzo 2000.

Questa variazione dello Statuto prova che tutto ciò che è stato fatto come ciò che verrà fatto in futuro (parliamo dalla manutenzione dei velivoli od altri mezzi, alle migliorie destinate alla ricettività del Parco) non è mai stato fatto per un tornaconto economico.
Teniamo sottolineare che non avendo mai avuto nessun aiuto dalle Istituzioni, il Museo dovrà continuare a finanziare la propria attività con il modesto prezzo del biglietto d’ingresso e come sempre, con l’aiuto sia in donazioni di materiale sia con effetti contributi in denaro.
Cogliamo questa occasione per ringraziare sentitamente coloro che lo hanno già fatto e coloro che lo faranno in seguito, semmai ancor più sicuri che il loro apporto sarà sempre ben impiegato in questa grande Opera.

Ricordiamo che grazie al contributo di così tanti appassionati il Museo dell’Aviazione di Rimini è diventato uno tra i musei privati più grandi al mondo: con un’estensione di oltre 100.000 metri quadrati e un’esposizione di oltre 50 velivoli, oltre innumerevoli altri mezzi e una collezione di divise ed uniformi italiane tra le più ricche oggi esistenti, senza tralasciare le innumerevoli medaglie, onorificenze e decorazioni aeronautiche; queste ultime esposte nel sotterraneo con attigua la Sala dei Papi (entrambe le sale sono ora in ristrutturazione), che narra una parte della storia della Chiesa nel secolo scorso.